! Bisogno di aiuto? Scrivi pure, la registrazione è facoltativa.

#1 Re: Contratto e nota di lavoro » Pagamento in percentuale sulle vendite, prestazione occasionale? » 14 Aug 2020 08:37:02

derekpittx ha scritto:

Ma questo contratto implica che io sia retribuita "in blocco"?? Questo non mi è chiaro... mettiamo che loro mi paghino la mia percentuale ogni mese... rientrerebbe nella norma di un contratto a prestazione occasionale? Mi sembra un pò un controsenso... Temo che magari mi paghino la prima volta e poi... per le altre?? Questo dovrebbe essere specificato appunto... ma è possibile in un contratto di questo tipo?

Non mi è del tutto chiara la domanda. Il contratto, in realtà, nella versione standard implica il pagamento in due distinte tranches, personalizzabili nella percentuale.
Una obbligazione va comunque sempre onorata, altrimenti vi sono le vie giudiziarie. Il contratto Oscon serve anche scongiurare proprio questa strada, spesso onerosa più del ritorno economico, dissuadendo comportamenti furbi.
In caso di pagamento mensile, certamente la concretizzazione di una occasionalità sarebbe più complessa. Ci sono tante discussioni sull'argomento nel forum che aiutano a distinguere fra prestazione occasionale e continuativa, prova a fare una ricerchina nel forum e se poi servono delucidazioni specifiche scrivi pure.

#2 Re: Contratto e nota di lavoro » Pagamento in percentuale sulle vendite, prestazione occasionale? » 14 Aug 2020 08:31:29

deb ha scritto:

Salve,
chiedo gentilmente una delucidazione circa l'inquadramento contrattuale di una situazione come di seguito riportata.
Io professionista con PARTITA IVA che effettuo prestazioni presso un locale indipendente, utilizzando uno spazio 2 giorni a settimana:
Che tipo di contratto deve essere stipulato per essere in regola?

Oppure, nel caso Io cedessi una percentuale del mio guadagno per ogni prestazione (Es: 30%) invece di pagare l'affitto per l'uso dello spazio: Come viene regolamentata fiscalmente questa "collaborazione"?

Molte grazie!

Si tratta di un locale ad uso impresa, pertanto come tale può essere gestito. La cessione di una percentuale sui guadagni in luogo delle spese di locazione in alcuni ambiti si usa (studi, e simili), ma si stipula un contratto ad hoc, e solo quando si ha una ragionevole certezza di una fatturazione minima mensile. Certamente un contratto di locazione ad uso ufficio è più classico come approccio. Il commercialista può seguire entrambi gli iter e consigliare quale delle due opzioni sia più adatta al caso specifico.

#3 Re: Bar Oscon » Salve a tutti! » 10 Sep 2015 11:40:13

Ciao Mario, come ha detto mari8 (che mi ha pure segnalato sto messaggio per farmi fare il buon accogliete yikes lol ), siamo un po' presi (anche nella revisione dei testi in base alle recenti modifiche legislative, tra l'altro). Comunque un grande benvenuto anche da parte mia.  wink

#4 Re: Supporto italiano a FluxBB » Forum per scrivere senza registrazione (da ospiti) » 10 Sep 2015 11:37:38

Pure questa discussione sta diventando miele per spammer... Appena eliminati tre messaggi... Era una catena di sant'antonio da tale "angelo di luce". big_smile
Grazie a mari8 per la segnalazione.

J

#5 Re: Bar Oscon » Pubblicare messaggi sul forum senza registrazione! » 13 Aug 2015 08:59:41

Un altro felice spammer malamente tradatto pure in periodo vacanziero. Stavolta una specie di catena di sant'Antonio mistico-romantica... 

State all'erta osconiani: succederà una magia otto mesi fa!  yikes  yikes

J  O:)

#6 Re: Bar Oscon » Quando Golia copia una pulce (ma agguerrita..) » 17 Jul 2015 14:43:30

Certo che il cliente se l'è certcata, eh.

Personalmente, purché con prove in mano, andrei in causa. Se provato, c'è un potenziale danno e quantomeno una violazione di copyright.

Tale azienda, comunque, resta probabilmente la più grande web agency italiana (e questo è il recente slogan pubblicitario), il che è a mio giudizio preoccupante, vista la bassa qualità dei servizi offerti.

J

#7 Re: Contratto e nota di lavoro » Dubbi e domande su contratto per attività web marketing » 25 Jun 2015 16:41:49

1) Non sono ancora partita Iva, fra poco lo sarò e quando la apro ovviamente i costi salgono. Come posso prevedere l'aumento di canone mensile per il cliente quando ciò avverrà nel contratto?

Dai un'occhiata alla guida "come stabilire il prezzo del proprio lavoro" linkata in fondo ad ogni pagina, si discute proprio di quello.
Per quanto riguarda l'aumento prevedibile a contratto non puoi farlo in questi termini espliciti, se non in modo indiretto. E' comprensibile che tu voglia "condividere" un po' dell'imposizione sul cliente ma non puoi farlo in modo così diretto, l'unica è aumentare i prezzi. Se inizi con un prezzo basso è molto difficile convincere il cliente a farlo salire, a meno che tu non fornisca un qualche servizio più o meno effettivo in aggiunta.
Casomai separa i costi dal contratto in sé (cosa molto freuente, a dire il vero), e stabiliscili di anno in anno a seconda del servizio.

2) Se poi dopo aver firmato ci sarà qualche altra attività continuativa si dovrà stilare un 2° contratto?

Ogni accordo è un contratto. Se un cliente vuole un servizio e lo paga tecnicamente può bastare anche una email e un bonficio. Certo che se hai un contratto, l'altra attività è completamente diversa, ed entrambi desiderate normarla per iscritto allora un secondo contratto può essere benissimo preparato.

3) Che modalità consigliate per l'invio? Posso mandarlo via mail e farmelo rimandare via fax? O è meglio che anch'io lo mandi via fax?

Personalmente continuo a suggerire di inviare una copia firmata a loro e farsela reinviare firmata via posta. Ok che siamo nel 2015 ma è l'unica che veramente non dà rischi nemmeno col più obsoleto dei giudici smile. Poi nella pratica un contratto inviato via fax e controfirmato è frequentissimo (e anche via email a dire il vero, meglio se pec). Altrimenti si può prevedere l'accettazione telematica (come nel caso dei servizi di telefonia), con spunta e raccolta di dati come l'ip e così via. La prima resta comunque la più comoda.

4) siccome dovrei fare seo che come sapete è un'attività dove non si possono dare garanzie di risultato pensate che debba mettere qualche clausola per tutelarmi a tale proposito?

Ci sono diverse formule. I fornitori più importanti di SEO prevedono un rimborso in caso di non riuscita, ma immagino che non sia il tuo caso smile. Di conseguenza, tra le clausole, è bene indicare in modo chiaro, inequivoco ed espressamente acconsentito dal cliente, che il servizio è strettamente dipendente da algoritmi di proprietà dei motori di ricerca che non sono resi pubblici, e che vengono pertanto interpretati solo in via empirica dai prestatori dei servizi in questo campo, L'effettivo posizionamento, perciò, pur mettendo in atto ogni attività professionale propria del know-how tecnico del fornitore, non può essere garantito essendo dipendente da variabili sulle quali il fornitore non ha concretamente facoltà di azione.

Qualcosa del genere insomma smile

5) devo compilare tutto tutto della generalità delle parti? se manca tipo telefono fax non dovrebbe essere un problema no?

Telefono mettilo, almeno un cell, il fax non è fondamentale.

#9 Re: Prestazioni occasionali » Prestazione occasionale verso l'Italia residenza all'estero » 6 Jun 2015 04:56:52

Devo prendere in considerazione una prestazione occasionale (non ho P.IVA) per un lavoro con un ente inglese ed io risiedo in Italia.

Una prestazione occasionale potrebbe essere la soluzione adeguata, se hai altri redditi la dovrai poi dichiarare tra i "redditi diversi" o "altri redditi".

Io (vivo in UK) ho svolto una prestazione occasionale per una ditta italiana, il compenso pattuito era di 1000 euro netti. Mi hanno chiesto di inviargli la mia offerta comprendendo anche eventuali VAT o tasse del mio  paese per arrivare a d avere i 1000 euro effettivi. Qualcuno mi può aiutare?

Ciao! Gli ultimi messaggi a partire da questo dovrebbero aiutarti, ci sono tutti i link di riferimento smile

#10 Re: Fisco e normative » Vendita opera d'ingegno » 6 Jun 2015 04:55:55

Fedina ha scritto:

Mi pare sia una forma poco usata per il software ... mah!

E' poco usata perché il software, in genere, non sempre è prettamente una opera d'ingegno, ma più generalmente ricade nella copertura del Codice della proprietà industriale. Alcune parti comunque, sono considerabili come tali, e in alcuni casi la soluzione della cessione dei diritti è usata (come da esempi sovrastanti)

1 - volevo evidenziare che si tratta di cessione di diritti derivanti da opera d'ingegno: basta quanto ho scritto ... meglio citare articoli di legge ... ?

In ogni contratto è sempre meglio citare le leggi cui si fa riferimento, anche per "blindare" il contratto il più possibile.

L'opera come la descrivero'? Ovvero e' sufficiente indicare le funzionalita' fondamentali? (In questo caso particolare c'e' un rapporto di fiducia societa'/autore ... l'andare troppo nei dettagli mi pare inutile anche perche', se c'e' lo scopo daparte di una delle due parti di fregare l'altra, con descrizioni di feature software si possono dare mille interpretazioni :-)

Cerca di attenerti alla descrizione di ciò che di creativo può avere l'opera (la grafica, le funzionalità particolari, le soluzioni che genera), in modo per l'appunto da renderla effettivamente un'opera creativa e non un semplice insieme di codice.

la cessione dei diritti d'uso all'azienda si intende totale e permanente (insomma ... l'intento e che una volta che glieli ho dati, facciano quello che vogliono).

Premesso che i diritti di attribuzione dell'opera sono inalienabili, la cessione dei diritti economici fa sì che loro possano farne ciò che vogliono (incluso rivenderlo) e che tu non possa rivendere la stessa opera (e teoricamente nemmeno opere derivate, ma già qui si fa più complesso dimostrare la derivazione).


1. OGGETTO DEL CONTRATTO

Rispondo velocemente, quindi prendi ciò che scrivo come un semplice parere ovviamente. Mi pare una descrizione stringata ma abbastanza buona fatta. Non sono sicuro se indicare gli ambienti, perché ne potrebbe derivare una specie di obbligazione (qualora mai loro dicessero che non è adatto?). Non parlerei di software ma di opera, proprio per fugare ogni dubbio.

altri punti

Puoi far salvi i diritti di paternità, sempre che tu lo voglia naturalmente.
La parte sui corrispettivi è un po' vaga per un contratto ("eventuali...", "viaggi", "missioni", "modalità previste", tutti termini non spiegati), e soprattutto nella seconda parte appare slegata dalla cessione dell'opera.

La non concorrenza è a tutti gli effetti un favore, visto che è anche in questo caso un punto slegato dalla cessione dell'opera.
La registrazione non è necessaria.

J wink

#11 Re: Contratto e nota di lavoro » Come fare per essere "in regola"? » 3 Jun 2015 16:20:33

Stage in una pizzeria? Suona un po' strano come inquadramento... Probabilmente sarebbe meglio un lavoro accessorio coi voucher. Che ne pensano loro?

J

#12 Re: Fisco e normative » L'attività di Kairos » 3 Jun 2015 16:19:23

big_smile Ma tra il il lordo e il netto, nel tuo regime, quanto ti parte in percentuale? wink Così fughiamo al volo un po' di dubbi su tutte le imposte ed impostine che non si applicano al caso senza dover fare tutta l'analisi dell'imposizione italiana. tongue

J

#13 Re: Prestazioni occasionali » Ogni quanto fare la ritenuta d'acconto » 3 Jun 2015 15:36:15

Amedeo Longobardi ha scritto:

sono stato per 9 anni tenuto a ritenuta d'acconto da una Società che prende fondi dallo Stato

Intendi dire che sei stato tenuto a lavorare come prestatore occasionale autonomo per nove anni, in un ufficio, e con email intestata? yikes In undici anni che mi occupo di queste cose non mi era mai capitata una cosa simile...

ogni anno mi promettevano un contratto e nell ultimo ne ho avuto uno a tempo determinato non rinnovato, di fatto un licenziamento. Secondo voi ho buone possibilità facendogli causa di ottenere un risarcimento per lo schiavismo. A cui sono stato sottoposto? Aggiungo che dovevo stare in ufficio, avevo mail intestata della Società e molte altre cose riguardanti un dubbio rapporto di lavoro occasionale

Per quel poco che vedo direi di sì, sembra un caso da contenzioso immediato avendo le prove di tutto ciò che affermi. Non voglio fare affermazioni forti senza valutare la casistica specifica con in mano documenti, ma a prescindere dai danni psicologici-personali che tu affermi comprensibilmente di aver subito (cosa che in caso di contenzioso può essere quantificata), sembrerebbe esserci un danno nel mancato pagamento dei contribuiti e tutto ciò che ne consegue. Appare in pratica il "classico" occultamento di un lavoro che negli effetti è a tempo indeterminato ma viene derubricato come prestazione occasionale per eludere tutti gli oneri correlati. Rivolgiti ad un legale, comunque, sia per una consulenza sia per tentare eventualmente un accordo stragiudiziale. Uno bravo tra l'altro collabora proprio con Oscon... Valuta tu, avrai i tuoi costi ma se la situazione è quella che descrivi la società ha tutto l'interesse a venire ad accordi.

J

#14 Re: Fisco e normative » L'attività di Kairos » 3 Jun 2015 15:26:20

Ciao Kairos, come dicevo anche altrove perdona la lentezza ma è un periodaccio di lavoro. Il numero di domande è veramente ampio ed è molto complesso rispondere bene a tutte per togliere alcune confusioni, andrebbero scomposte (senza contare la complessità oggettiva tecnica di alcune, che variano).
Direi, ad una letta molto veloce, che il calcolo finale è corretto, ma prendila col beneficio del dubbio perché ci vorrebbe un po' a studiare il tutto.
A monte, però, mi domando: hai mai parlato col tuo commercialista di questi punti prima di aprire la p.iva o comunque ora che l'hai aperta? Molti dubbi te li fugherà dicendo "non riguarda il tuo caso", per forutuna la contabilità semplificata esula da varie delle domande fatte. Avevo avuto occasione di conoscere quelli di contipronti.it, che fanno bene il loro lavoro a prezzi contenuti e mi sento quindi di consigliare (qualche tempo fa avevamo concordato una collaborazione proprio per il forum di Oscon, ma poi si faceva un po' troppo complessa ed abbiamo rinunciato).
@Gianluca, nel tuo caso spefico visto che ben ricordo sei nei minimi, andando al pratico: quanto ti resta percentualmente in tasca (visto che, in soldoni, mi pare sia questo ciò che interessa a Kairos a prescindere da tutti i dubbi inerenti la fiscalità più in generale)?

J

#15 Re: Prestazioni occasionali » Sforamento tetto massimo 5.000 euro » 3 Jun 2015 15:13:38

neapolisratio ha scritto:

Ciao,

Posso chiedervi se, nella modalitá lavoro occasionale, é obbligatorio la modalitá di pagamento con voucher o se invece il committente puó effettuare il pagamento in contanti o bonifico bancario? nel caso di pagamento con voucher, quest'ultimo é visto come ricevuta fiscale o va sempre corredato della ricevuta in cui si indica il tipo di prestazione?

Bisogna distinguere tra prestazione occasionale autonoma e lavoro accessorio (spesso chiamato prestazione occasionale subordinata). In questa discussione trovi le differenze. Per farla brevissima: la prima è una prestazione totalmente autonoma (decidi tu quando svolgerla, come, e così via), la seconda è invece subordinata a orari, indicazioni, direttive, e così via. Il lavoro accessorio è regolato sulla base dei voucher, e non mi risulta possa essere evitato con il pagamento via bonifico (ma dovrei verificare). Le prestazioni occasionali autonome, invece, possono essere pagate con bonifico (o altro mezzo tracciabile) o in contanti fatti salvi i limiti di legge.
In caso di lavoro accessorio il voucher basta come ricevuta, non è necessario aggiungere la ricevuta per prestazione occasionale.
La dichiarazione dei redditi è facoltativa sino ai 4800 euro. Il limite di importo per la prestazione occasionale autonoma è di 5000 euro lordi. Mentre per il lavoro accessorio di 2020 euro netti per committente e di 5060 euro netti per annualità.
Nella discussione che ti ho linkato sopra, comunque, è riassunto tutto meglio.

J wink

#16 Bar Oscon » Lungaggini e assenze » 3 Jun 2015 14:59:26

Jack
Risposte: 0

Chiedo perdono per la presenza molto salutaria degli utlimi giorni ma ho alcuni impegni che mi stanno tenendo distante. Ringrazio intanto i partecipanti per le risposte in mia sostituzione e conto di tornare presto! smile

J

Piè di pagina

Powered by FluxBB